METER ONLUS

DAL 1986 CONTRO LA PEDOFILIA, LO SFRUTTAMENTO E PER I DIRITTI DEI BAMBINI.

Occhi di Orchi in Internet

occhi-di-orchi-in-internetQuesto dossier presenta una serie di dati che sono stati forniti da organizzazioni internazionali,
associazioni e forze dell’ordine che da anni
lottano contro la pedofilia e la pedopornografia in
internet. Si tratta delle percentuali di questi
fenomeni su internet, della distribuzione
geografica dei siti pedofili, dell’aumento delle
donne pedofile, della pedofilia culturale, del
turismo sessuale e del mercato hard che arriva
anche sui cellulari. Inoltre mostra i risultati di una
ricerca, sulla percezione del rischio da parte dei
minori utenti di internet, realizzata dall’Icaa
(International Crime Analysis Association),
somministrata a 5 mila bambini tra gli 8 e i 13
anni e a 500 insegnanti e genitori in sette regioni
e presentata l’8 luglio 2005 al Ministero delle
Comunicazioni di Roma durante il convegno sulle
strategie di contrasto e di prevenzione della pedofilia online.€ 5.00

per richiedere

tel: +39 0931 564872

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

RACCONTARSI

RACCONTARSI è un fumetto che spiega, con
parole semplici ma dinamiche nel loro contenuto
e significato intrinseco ed estrinseco, la
problematica della pedofilia. È rivolto agli
educatori, ai genitori, alle maestre e soprattutto
ai bambini che possono così prendere
consapevolezza di questo grave fenomeno in
maniera semplice senza esserne traumatizzati.
€ 2.50

 

per richiedere

tel: +39 0931 564872

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Codice di Autoregolamentazione Tv e Minori


codice-TV-e-MinoriIl presente Codice di Autoregolamentazione Tv e
Minori è rivolto a tutelare i diritti e l’integrità
psichica e morale dei minori, con particolare
attenzione e riferimento alla fascia di età più
debole (0 – 14 anni). Questo codice nasce
dall’esigenza di assicurare contributi positivi allo
sviluppo della personalità dei minori e di evitare
messaggi che possano danneggiarla nel rispetto
della Convenzione ONU che impegna le Imprese
televisive ad adottare appropriati codici di
condotta affinché il bambino/a sia protetto da
informazioni e materiali dannosi al suo
benessere.
(attualmente non disponibile)

Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia

convenzione-onuIl presente opuscoletto è una raccolta degli
articoli contenuti nella Convenzione
Internazionale sui Diritti dell’Infanzia, approvata
a New York il 20 novembre del 1989. Essa
rappresenta una tappa fondamentale nel
cammino volto al riconoscimento della
soggettività del bambino, che finalmente diviene
titolare di situazioni giuridiche soggettive a fronte
delle quali i genitori, lo Stato e la Comunità
Internazionale si impegnino, con diversi livelli di
responsabilità a predisporre un sistema che ne
realizzi il superiore interesse.
€ 1.5

per richiedere

tel: +39 0931 564872

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Corpi da Gioco

corpi da giocoLA CHIAVE DI LETTURA - Corpi da gioco vuole essere una guida, una chiave di lettura alla scoperta del fenomeno pedofilico e pedopornografico online. Non solo: attraverso la “conversazione” di D’Anna con don Di Noto, scopriremo anche l’atteggiamento della Chiesa contro gli abusi sessuali perpetrati dai sacerdoti e l’attento impegno di Benedetto XVI contro questa piaga. Un terreno minato su cui, però, le pagine del volume riescono a districarsi raccontando le cose come stanno davvero, al di là di ideologie e apologie di ogni tipo.

 GLI ABUSI DEI SACERDOTI - Ma non solo: Corpi da gioco racconta l’impegno quotidiano, da oltre vent’anni, di Meter e dei suoi volontari. Un lavoro silenzioso che però porta tanti frutti, nato dall’intuizione di don Fortunato, “il prete delle calzette”. Insomma, con questo libro don Di Noto consegna al lettore tutta la sua esperienza e la sua dedizione a una lotta che permetta ai bambini di crescere amati e rispettati, per essere domani uomini sani in una società senza violenza. Nello spiegare le ragioni di un libro-intervista contro la pedofilia, don Giuseppe Maria Polizza, Direttore editoriale della Elledici, dice all’agenzia di stampa cattolica ZENIT: "Già da tempo avevamo in programma un libro su questo triste fenomeno. Gli ultimi fatti poi ci hanno convinto quanto fosse necessario far vedere che esistono anche preti che la pedofilia la combattono e da anni". “L'intervista poi - aggiunge - si presta meglio per mettere in luce i punti caratteristici di un pensiero, oltre ad essere di facile lettura e agevole per molti". Infatti, spiega don Polizza, "c'è molta confusione su questo argomento e molta mistificazione. La piaga si nasconde in tutti gli strati della società. Un tempo anche intellettuali di fama si vantavano di questo tipo di relazione. Oggi tutto questo sembra dimenticato e si puntano i fari solo sui casi di preti pedofili".

Per Polizza: "Don Di Noto enuncia alcuni elementi che, a mio parere, dovrebbero esser tenuti in gran conto nelle case di formazione. Inoltre, sulla sessualità la nostra società è molto confusa, procede per slogan. Senza collegare quanto detto prima con quanto detto subito dopo".  "Ma è interessante notare – aggiunge - come al di là delle vicende tristi, stia emergendo una profonda domanda di santità. Dal prete ci si aspetta Dio. Se il prete non dà Dio, allora è inevitabile che offra qualcosa d'altro e talvolta questo qualcosa d'altro è soltanto la sua povertà".

 LA TRAMA - Nei primi otto capitoli di questo libro di informazione e testimonianza don Di Noto racconta le origini del suo impegno, descrive i due grandi livelli del fenomeno pedofilia (quello dei pedofili “consumatori” e quello delle organizzazioni che sfruttano, violano e schiavizzano i bambini producendo e vendendo materiali); ne denuncia l’ideologia e i modi di operare senza sottrarsi al riferimento a noti casi di cronaca; ricorda le cifre del “mercato” (un giro d’affari stimato di 5 miliardi di dollari l’anno in tutto il mondo, di cui 11 milioni di euro solo in Italia); inquadra nelle giuste coordinate il fenomeno della pedofilia nel clero; illustra le iniziative di contrasto e prevenzione; racconta l’esperienza di Meter Onlus, oggi riconosciuta a livello europeo come pioniera nel contrasto della pedofilia e della pedo-pornografia on line (9.800 i siti pedopornografici segnalati dagli operatori in un solo anno); e affronta i gravi interrogativi legati al recupero delle piccole vittime, ma anche alla “cura” dei pedofili.

 Il nono capitolo è dedicato alle testimonianze emerse durante la XIII Giornata Nazionale per i bambini vittime della violenza, dello sfruttamento e dell’indifferenza svoltasi ad Avola nel 2009 (ricordata da Benedetto XVI al Regina Coeli ). Infine una preziosa appendice raccoglie un vademecum (“In ipotesi di abusi sessuali, anche presunti su minori”) e alcuni documenti forniti da Meter per aiutare a comprendere meglio il fenomeno della pedofilia e gli strumenti di contrasto. “Il nostro lavoro è appunto quello di imprimere delle impronte di speranza, come si chiama infatti l’ultimo capitolo del volume, perché vogliamo ribattere e combattere gli orchi che nei computer colpiscono i nostri bambini”, dice il sacerdote siciliano, per il quale “la nostra lotta continua. Senza clamore, senza sbavature, silenziosamente ma per il bene di tutti i bambini e della Chiesa”, conclude.

per richiedere il libro

tel:  +39 0931 564872 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

BASTA UN PICCOLO GESTO PER SOSTENERE METER
dona-online