MINORI/ CAMPAGNA SENSIBILIZZAZIONE METER. NON LASCIARE I BAMBINI IN MACCHINA.


Il calore del sole non è il calore del tuo abbraccio..... potrebbero morire. (si veda allegato)

Avola (Sr), 22 luglio 2014 ---- Non è una antagonista campagna contro l’abbandono dei cani in estate. Ma è una questione – tra le altre - che diventa attuale, solo quando c’è la tragedia consumata: i bambini muoiono per ipotermia dentro le macchine o in altri posti: bambini desertificati. E’ impensabile ma i bambini si abbandonano, soli, incustoditi in balia del pericolo.

E’ con queste parole che l’Associazione Meter onlus di don Fortunato Di Noto – dopo un incontro con dei genitori e alla luce di alcune testimonianze ha pensato di sensibilizzare l’opinione pubblica realizzando un banner da diffondere nei social network. Si veda allegato.

“Riteniamo di aver pensato – rilanciando una campagna di sensibilizzazione – di poter seriamente sensibilizzare chiunque ha dei bambini in custodia, di vigilare, stare attenti, non distrarsi. L’amore all’infanzia passa da piccoli gesti.”

Non entriamo nelle dinamiche psicologiche, psichiatriche o sociologiche. Comprendiamo il dolore di chi ha perso un figlio: accade e non si ha più pace. E’ vero, tragicamente possibile per tutti. Casi eclatanti e drammatici; drammi non conosciuti ma accaduti, dimenticanze mai denunciate, ma tragicamente verificatesi.

Tante sono le circostanze  che rappresentano l’abbandono dei bambini. Comunque sia da più parti si dice che l'abitudine di lasciare i bambini in macchina anche se solo per pochi minuti, è una grave forma di incuria (intesa come mancanza di cura, di diligenza; trascuratezza) specialmente in estate. 

I NUMERI. Non importa il numero, è già tanto se succede a un solo bambino. I  dati non rincuorano e quelli che abbiamo sono stati resi noti nel giugno 2013 dal Ministero della Salute (in un opuscolo di due paginette - Non lasciare solo i bambini in macchina:  è alto il rischio di morte per ipertermia (colpo di calore). L’abbandono dei bambini in macchina, con conseguenze tragiche   ”succede non raramente”. Infatti: negli Stati Uniti ogni anno muoiono in media 36 bambini, a causa dell’ipertermia per essere stati lasciati in auto, per un totale di 468 morti negli ultimi 12 anni. 

In Francia la Commissione per la sicurezza dei Consumatori ha rilevato che, tra il 2007 e il 2009, ci sono stati 24 casi di ipertermia in bambini rimasti chiusi in macchina, di cui 5 mortali. Il 54 % dei genitori aveva lasciato intenzionalmente il bambino in auto, per svolgere qualche commissione, sottovalutando il rischio legato a tale comportamento; il 46% aveva dimenticato il bambino in automobile recandosi al lavoro o tornando a casa.  Casi mortali di ipertermia, sono stati segnalati anche in altri Paesi Europei: 2 nel Belgio (nel 2007-2008), 4 in Israele 4 (tra il 2004 e il 2008) e solo nel 2008, 19 casi fortunatamente non mortali.

Anche in Italia da una ricerca di cronaca emerge che circa 20 casi ogni anno in Italia a volte con tragiche e gravissime conseguenze Nei Paesi Bassi, Islanda e Ungheria sono stati segnalati casi mortali di ipertermia in bambini lasciati incustoditi in automobile.