L’ORRORE DI 320 BAMBINI ABUSATI

8 Dicembre apertura Casa Meter

Avola (Sr), 4 dicembre 2013

320 bambini coinvolti in 235 sequenze di violenza inaudita pedopornografiche e scoperte in una bacheca elettronica (BBS) specializzata per la produzione il traffico e la divulgazione. La BBS è allocata negli USA. La segnalazione, puntuale e dettagliata, è stata inoltrata alla Polizia Postale di Catania per l’approfondimento del caso.
320 BAMBINI: coinvolti e contati uno per uno dai volontari di Meter attraverso l’OSMOCOP (Osservatorio Mondiale contro la pedofilia, Ufficio operativo dell’Associazione, per l’analisi del materiale e la scrematura delle segnalazioni).

DON DI NOTO: FENOMENO ABIETTO E DRAMMATICO. “E’ sempre difficile - dichiara don Fortunato Di Noto - far comprendere il fenomeno nella sua vastità e drammaticità. Bambini sempre più piccoli (età tra i 2 e i 5 anni), situazioni di vera violenza fisica, oltre che sessuale. Coinvolgimenti anche “seriali” di pedofili con bambini di tutte le nazionalità. Bisogna sempre di più rafforzare l’impegno per individuare i bambini coinvolti, ma anche chiedere di denunciare questi abietti reati. La formazione e l’informazione, partendo dalle famiglie e delle agenzie educative è una delle arme vincenti, anche per quanto riguarda internet”.

INAUGURAZIONE CASA METER. L’8 dicembre ad Avola (Sr), alla presenza delle autorità religiose, politiche, civili e militari e dalla Sicilia i rappresentanti delle Sedi Meter, si inaugurerà Casa Meter - struttura di accoglienza per i minori vittime di abuso e maltrattamento. Realtà multifunzionale che opererà per tutto il territorio italiano. Realizzata con i sacrifici di Meter, dei suoi volontari e di benefattori che credono in questa opera. Un sogno che si realizza dopo 20 anni di impegno di Meter nel territorio italiano e siciliano.
info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.