ULTIME NEWS

PEDOFILIA/ XX GBV, IL PAPA A METER: NON DOBBIAMO TOLLERARE GLI ABUSI SUI MINORI

I PEDOFILI VANNO PUNITI. DON DI NOTO: NON SIAMO SOLI, GRAZIE AL PAPA CHE CI HA DATO CORAGGIO PER ANDARE OLTRE.

papa Francesco Regina CoeliAvola (SR), 01 maggio 2016 – Un appello a braccio, che ha superato il testo predisposto per il saluto all'Associazione Meter Onlus oggi in San Pietro al Regina Caeli. È questo il regalo che Papa Francesco ha fatto a Meter nel giorno in cui chiude la XX GBV – Giornata Bambini Vittime della violenza, dello sfruttamento e dell'indifferenza. Un appello forte, chiaro, incontrovertibile: “Meter da tanti anni lotta contro ogni forma di abuso sui minori. Non dobbiamo tollerarli. Dobbiamo difendere i minori e dobbiamo punire severamente gli abusatori! Grazie per il vostro impegno e continuate con coraggio!”.

La voce del Pontefice si è dunque levata forte e chiara innanzi alla folta delegazione italiana di Meter e la presenza di alcune famiglie con i loro figli vittime. Meter riconoscibile per i cappellini e le magliette gialle indossate per l'occasione. Un giallo che vuole ricordare i colori della primavera, della rinascita, della vita che ritorna. Anche e soprattutto dopo l'abuso. Un impegno chiaro e concreto che l'Associazione porta avanti dal 1989.
“Noi andremo oltre e non tollereremo il silenzio e la impunità. Siamo commossi e orgogliosi per le parole pronunciate da Papa Francesco”, dice don Fortunato Di Noto, fondatore e presidente di Meter. “Parole chiarissime che stavolta segnano un punto di non ritorno: il Papa ci ha spinto ad andare oltre, ci ha incoraggiati”, aggiunge, “dandoci una carica pazzesca per la nostra missione. Siamo con lei, Santità, al servizio della Chiesa e della società civile per difendere tutti i bambini. E al Papa ed ai bambini del mondo facciamo promessa: non vi deluderemo, saremo sempre pronti a correre in vostra difesa”, conclude.

romagbv2016