ULTIME NEWS

INTESA UNIVERSITA’ DI CATANIA E METER ONLUS

PEDOFILIA MINORI E INTERNET/INTESA UNIVERSITA’ DI CATANIA E METER ONLUS DI DON FORTUNATO DI NOTO “ESSENZIALE AGGIORNAMENTO DOCENTI E ALUNNI SU TEMI AFFRONTATI DA METER”

Catania, 25 novembre 2015 ---- ‘L’esigenza di aggiornamento e di formazione dei docenti e degli studenti universitari e la necessità di sviluppare ricerche scientifiche e pubblicazioni tematiche affrontate dall’Associazione Meter onlus va oggi considerata essenziale’.

Ieri a Catania si è sottoscritta una intesa tra il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università di Catania e Meter onlus. Erano presenti il Prof. Santo Di Nuovo, Direttore del Dipartimento e titolare della Cattedra di Psicologia, e don Fortunato Di Noto, presidente di Meter onlus che insieme alle dott.sse designate Consiglio Arianna e Passarello Adriana coordineranno le attività.

L’INTESA. Meter fornirà agli insegnanti e agli studenti momenti di aggiornamento sulle tematiche attraverso convegni ed eventi formativi di rilievo in relazione a specifici progetti di ricerca. Il Dipartimento si impegna a garantire la strutturazione, lo sviluppo dell’area della ricerca scientifica e la pubblicazione degli studi a carattere scientifico sulle tematiche concordati e approvati.

Per il Prof. Santo Di Nuovo, Direttore del Dipartimento, la ricerca scientifica su temi quali il coinvolgimento di bambini anche molto piccoli in Internet, e come questo influisce sulle loro capacità cognitive, è essenziale per evitare conseguenze dannose cui spesso purtroppo assistiamo.

Don Fortunato Di Noto, presidente Meter, dichiara la piena soddisfazione per questo nuovo e intenso impegno di formazione e di ricerca. Le tematiche e l’operatività di Meter sulle questioni della pedofilia, pedopornografia, abusi su minori legati anche e soprattutto all’utilizzo del web richiede una approfondimento e un percorso scientifico innovativo e introspettivo alla luce dei valori culturali. Siamo certi della proficuità dell’intesa che già è operativa in previsione dell’incontro di giorno 8 gennaio 2016.