ULTIME NEWS

PEDOFILIA/METER DENUNCIA NEONATI FATTI VIOLENTARE DA ANIMALI E CON OGGETTI.

DON DI NOTO: “UNA VERGOGNA. NON POSSIAMO RIMANERE INDIFFERENTI”.

Neonati violentati, costretti a fare sesso con animali e adulti (uomini e donne) che utilizzano anche oggetti. Non ci sono più parole per descrivere questa indicibile e vergognosa violenza, l’ennesima scoperta e immediatamente denunciata da Meter onlus guidata da don Fortunato Di Noto- alla Polizia Postale Italiana (Compartimento di Catania), alla Polizia Spagnola e a quella Francese (per i risvolti internazionali).

NEONATI COINVOLTI. Il materiale segnalato, che coinvolge delle neonate, è ‘sconvolgente’; non è la prima volta che Meter onlus denuncia questo filone definito anche ‘infantofilia’, lo scorso anno gli esperti ne avevano contati n. 621 (si legga il Report Meter 2014). Sconvolgente per la efferatezza della violenza, compiuta da adulti, anche donne, e con oggetti, includendo tra gli stupratori anche animali, soprattutto cani.

SI PUO’ RIMANERE INDIFFERENTE E NON DENUNCIARE? E’ la domanda che don Fortunato Di Noto dichiara per questa ennesima ed efferata denuncia: “Si vuole ricordare che non è una violenza virtuale, ma così tanto reale che ci fa molto, molto vergognare, e che non possiamo rimanere indifferente senza reagire. Auspichiamo sempre di più indagini approfondite per individuare i soggetti autori di questi crimini, che non sono isolati o marginali. Lo denunciamo da anni, come da anni invitiamo ad una maggiore presa di coscienza e contrasto, oltre alla informazione e prevenzione. Meter onlus – continua don Di Noto - da più di 20 anni è impegnata a contrastare questo crimine contro l’infanzia, un crimine globalizzato e che resta sordo e silente e sempre più grave, per il pigro e indifferente impegno nel contrastarlo”.